Traduci sito in:

itzh-CNenfrdejaptrues

btn PON 2014 2020

btn por

btn pubblicita legale

btn amministrazione trasparente

btn registro online

btn pnsd

testata scuola


PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ 2020/2021

 

Protocollo n° 0002957 - I.1 - Normativa e disposizioni attuative           Lamezia Terme, 07 ottobre 2020                                                                          

                                                                       AL DIRIGENTE SCOLASTICO

 

OGGETTO: proposta piano delle attività del personale ATA a. s. 2020/2021 inerente le prestazioni dell’orario di lavoro, l’attribuzione degli incarichi di natura organizzativa, la proposta di attribuzione degli incarichi specifici, le ulteriori mansioni delle posizioni economiche, l’intensificazione delle prestazioni lavorative e quelle eccedenti l’orario d’obbligo, nonché il lavoro agile ed il diritto alla disconnessione.

 

IL DIRETTORE S. G. A.

 

  • Visto il D.Lgs. 297/94;
  • Visto il CCNL del 04/08/1995;
  • Visto il D.Lgs. 242/96;
  • Visto il D.M. 292/96;
  • Vista la Legge 59/1997 art. 21;
  • Visto il D.M. 382/98;
  • Visto il DPR 275/1999 art. 14;
  • Visto il CCNL del 26/05/1999;
  • Visto il CCNI del 31/08/1999;
  • Visto il D.Lgs. 165/2001 art. 25;
  • Visto il CCNL del 07/12/2005, artt. 5, 7 e 9;
  • Visto l’Accordo MIUR - OO.SS. del 10/05/2006;
  • Visto il CCNL del 29/11/2007, artt. 46, 47, 50, 51, 53, 54, 62, 66, 88;
  • Visto il D.Lgs. 81/2008;
  • Vista le sequenze contrattuali dell’8/4/2008 e del 25/07/2008;
  • Visto il CCNL biennio economico 2008/2009 sottoscritto il 23/01/2009;
  • Visto il CCNL del Comparto Istruzione e Ricerca sottoscritto il 19/4/2018, con particolare riferimento agli artt. 9, 22, 24 e 41 comma 3;
  • Visto il C.C.N.I.- Formazione personale docente ed ATA del 04/07/2008 e s.m.i.;
  • Visto l’Accordo MIUR-OO.SS. del 20/10/2008 nonché quello sulla seconda posizione economica del 12/03/2009;
  • Vista la Direttiva sul lavoro Agile n. 3 del 1/6/2017, emanata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica;
  • Considerato l’organico di diritto del personale ATA per il corrente a.s. e l’adeguamento intervenuto sulla base delle situazioni di fatto;
  • Visto il vigente Piano Triennale dell’Offerta Formativa 2018/2021;
  • Viste le direttive di massima impartite dal Dirigente Scolastico con nota prot. n. 0002543/U del 17/09/2020;
  • Tenuto conto della struttura edilizia della scuola;
  • Visto il Protocollo d’intesa per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di Covid 19" (decreto 6 agosto 2020, n. 87);
  • Visto il Rapporto ISS COVID-19 n. 58/2020 “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia”;
  • Visto il Regolamento Covid d’Istituto prot.0002464 del 10.09.2020;
  • Considerato che nel corrente anno scolastico si darà continuità ed impulso alla

 riorganizzazione ed all’adeguamento dei servizi amministrativi tecnici ed ausiliari secondo gli                       obiettivi del raggiungimento della migliore qualità del servizio reso;

  • Tenuto conto dell’esperienza e delle competenze specifiche del personale in servizio;
  • Considerate le esigenze e le proposte del personale interessato emerse nello specifico incontro con il personale ATA del 04/09/2020;
 

P R O P O N E

il seguente piano delle attività dei servizi generali ed amministrativi redatto in coerenza con gli obiettivi deliberati nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa e le direttive impartite dal Dirigente Scolastico.

Il piano è articolato secondo i seguenti segmenti organizzativo-gestionali:

  1. Prestazione dell’orario di lavoro;
  2. Attribuzione di incarichi di natura organizzativa;
  3. Proposta per l’attribuzione degli incarichi specifici, tenendo conto delle posizioni economiche;
  4. Intensificazione di prestazioni lavorative e quelle eccedenti l’orario d’obbligo.

La dotazione organica del personale ATA per l’anno scolastico 2020/2021 è la seguente:

 
PERSONALE AMMINISTRATIVO

Numero

Cognome

Nome

Status

Qualifica

1

GULLO

EUGENIA

I.T.I.

DIRETTORE DEI S.G.A.

   

1

BARONE

ANTONIO

I.T.I.

ASSISTENTE AMMINISTRATIVO

2

LEONE

ANGELA

I.T.I.

  “     “

2

MACRI’

MARIA

I.T.I.

                        “         “

3

SATURNO

VINCENZO

I.T.I.

                        “         “

           
 
COLLABORATORI SCOLASTICI

Numero

Cognome

Nome

Status

Qualifica

1

BAVUCCO

ANNA

I.T.D. (31.12.2020)

Collaboratore Scolastico

2

CARIO

PINA

I.T.I.

Collaboratore Scolastico

3

CESARINI

FRANCESCO

I.T.D. (31.12.2020)

Collaboratore Scolastico

4

CIMA

MARIA

I.T.D.

(31.12.2020)

Collaboratore Scolastico

5

CITTADINO

RITA

I.T.I.

Collaboratore Scolastico

6

COSTANTINO

FRANCESCO

I.T.I.

Collaboratore Scolastico

7

COSTANTINO

GIOVANNA

I.T.I.

Collaboratore Scolastico

8

DAPONTE

FRANCESCO

I.T.D.

(31.08.2020)

Collaboratore Scolastico

9

DE CICCO

IOLANDA

I.T.D. (30/06/20)

Collaboratore Scolastico

10

DE SENSI

GIOVANNI

I.T.D. (31.12.2020)

Collaboratore Scolastico

11

DI LEO

SALVATORE

I.T.I.

Collaboratore Scolastico

12

FERRAIUOLO

ROSA

I.T.D.

(31.12.2020)

Collaboratore Scolastico

13

MACCHIONE

FERDINANDO

I.T.I.

Collaboratore Scolastico

14

MANCUSO

GIUSEPPE

I.T.I.

Collaboratore Scolastico

15

MERCURI

GIUSEPPE

I.T.I.

Collaboratore Scolastico

16

MERCURI

VINCENZO

I.T.D.

(31.12.2020)

Collaboratore Scolastico

17

PULICICCHIO

GIOVANNA

I.T.I.

(30.06.2020)

Collaboratore Scolastico

 

LAVORO ORDINARIO

INDIVIDUAZIONE Ed ARTICOLAZIONE DEI SERVIZI AUSILIARI

 

COLLABORATORI SCOLASTICI

  1. Settori di servizio individuale;
  2. Carichi di lavoro equamente ripartiti;

SERVIZI E COMPITI DEI COLLABORATORI SCOLASTICI

Profilo contrattuale

Area A: Esegue, nell’ambito di specifiche istruzioni e con responsabilità connessa alla corretta esecuzione del proprio lavoro, attività caratterizzata da procedure ben definite che richiedono preparazione non specialistica.

È addetto ai servizi generali della scuola con compiti di accoglienza e di sorveglianza nei confronti degli alunni, nei periodi immediatamente antecedenti e successivi all’orario delle attività didattiche e durante la ricreazione e del pubblico; di pulizia dei locali, degli spazi scolastici e degli arredi; di vigilanza sugli alunni, compresa l’ordinaria vigilanza e l’assistenza necessaria durante il pasto nelle mense scolastiche, di custodia e sorveglianza generica sui locali scolastici, di collaborazione con i docenti. Presta ausilio materiale agli alunni portatori di handicap nell’accesso dalle aree esterne alle strutture scolastiche, all’interno e nell’uscita da esse, nonché nell’uso dei servizi igienici e nella cura dell’igiene personale.

     I collaboratori scolastici devono assicurare, unitamente alla vigilanza, la più rigorosa e tempestiva pulizia dei locali assegnategli.

Lavaggio giornaliero degli arredi (banchi, sedie, cattedre, armadi etc…), pavimenti, lavagne e cancellini, svuotamento dei cestini. Tutte le operazioni che prevedono il lavaggio devono essere effettuate con risciacquo frequente in acqua PULITA.

Il collaboratore scolastico deve attenersi al normale uso dei prodotti di pulizia; deve tempestivamente segnalare eventuali allergie riscontrate nell’utilizzo dei vari prodotti. Il collaboratore scolastico deve attenersi alle norme vigenti con particolare riguardo a quanto previsto dal D.L.vo 626/1994 e successive modifiche ogni qualvolta l’ operazione di pulizia presupponga l’utilizzo di presidi di sicurezza sia personali che generali (uso di guanti, mascherine, sistemazione dei segnali di rischio etc.).

 

servizi

compiti

Rapporti con gli alunni

Sorveglianza degli alunni nelle aule, laboratori, spazi comuni in caso di momentanea assenza dell’insegnante. Funzione primaria del collaboratore è quella della vigilanza sugli allievi. A tale proposito devono essere segnalati al Dirigente Scolastico tutti i casi di indisciplina, pericolo, mancato rispetto degli orari, dei regolamenti e le classi scoperte. Nessun allievo deve sostare nei corridoi durante l’orario delle lezioni. Il servizio prevede la presenza sul posto di lavoro e la sorveglianza nei locali contigui e visibili dallo stesso posto di lavoro oltre ad eventuali incarichi accessori quali: allarme, controllo chiavi e apertura / chiusura dei locali.

La vigilanza prevede anche la segnalazione di atti vandalici che, se tempestiva, può permettere l’individuazione dei responsabili.

Ausilio agli alunni portatori di handicap nonché nell’uso dei servizi igienici

Sorveglianza generica dei locali

Apertura e chiusura dei locali scolastici.

Accesso e movimento interno alunni e pubblico

Pulizia di carattere materiale

Controllo dello stato dei servizi igienici, eliminazione dei rifiuti, spazzatura e lavatura di tutti i pavimenti con prodotti detergenti e disinfettanti, con particolare riferimento ai servizi igienici ed alle piastrelle dei bagni, lavabi ecc. ecc., spolveratura, lavaggio e lucidatura con straccio imbevuto di apposito prodotto detergente e disinfettante dei banchi, sedie, cattedre, scrivanie, armadi, telefoni, macchine da scrivere, computer ecc. ecc. . Svuotamento dei cestini, contenitori e simili negli appositi raccoglitori e trasporto al più vicino posto di raccolta delle immondizie, contenuti in sacchi di plastica. Pulizia con appropriato prodotto per specchi e vetri di tutti i locali. Distribuzione giornaliera di carta igienica. Custodia e cura del materiale di pulizia in dotazione al personale che ne faccia richiesta. Svolgimento di tutte le attività connesse con i servizi di cucina e mensa. Segnalazione in Direzione di eventuali carenze soprattutto dei servizi igienici, idrici e situazioni di emergenza che possano pregiudicare l’incolumità degli stessi alunni. Pulizia locali scolastici, spazi scoperti ed arredi. Spostamento dei suppellettili.

Particolari interventi non specialistici

Piccola manutenzione dei beni - centralino telefonico: rispondere entro il quarto squillo.

Supporto amm.vo e didattico

Duplicazione di atti, approntamento sussidi didattici, assistenza docenti e progetti (PTOF).

        Servizi esterni

Ufficio Postale, INPS, BANCA, altre scuole, INAIL, ecc.

       Servizi custodia

Controllo e custodia dei locali scolastici – inserimento allarme – chiusura scuola e cancelli esterni.

 

 

 

PICCOLA MANUTENZIONE: OGNUNO PER COMPETENZA E PER I LOCALI AFFIDATI.

 

POSTAZIONE: per ottemperare all’attività di sorveglianza del reparto assegnato, è indispensabile mantenere la propria postazione.

Ogni collaboratore scolastico è tenuto al rispetto delle seguenti regole:

  • Rimanere sul posto di lavoro assegnatogli, allontanandosi esclusivamente se autorizzato dal D.S.G.A. o dal D.S.;
  • Collaborare con i docenti durante le attività didattiche:
  • Sorvegliare costantemente i bagni nelle ore di attività.

Le ore prestate in eccedenza saranno prioritariamente recuperate con ore libere e successivamente retribuite, compatibilmente con le risorse finanziarie della scuola.

La sostituzione dei collaboratori assenti avviene con colleghi dello stesso plesso. In mancanza, con altro personale a rotazione in seguito ad apposita comunicazione di servizio individuale.

E’ severamente vietato l’uso del cellulare, salvo per comprovate urgenze.

E’ altresì assolutamente vietato l’utilizzo, per motivi personali, del telefono della scuola.

 

Capitolo riferito alle Istruzioni specifiche ai sensi del “Protocollo d’intesa (decreto 6 agosto 2020, n. 87) per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di Covid 19", nonché del Rapporto ISS COVID-19 n. 58/2020 “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia”;

 

Le presenti disposizioni sono rivolte a tutto il personale ATA, ognuno per la parte di propria competenza.

Help desk

Il M.I. ha attivato, dal 24/08/2020, un servizio dedicato di help desk per le istituzioni scolastiche, per richiedere assistenza via web o via telefono. Si potrà richiedere assistenza per il tramite degli uffici amministrativi e solo se autorizzati dal Dirigente Scolastico o dal DSGA.

numero verde 800903080

Funzionerà dal lunedì al sabato

Orari:

9:00 / 13:00

e

14:00 / 18:00

Finalità: raccogliere quesiti e segnalazioni sull’applicazione delle misure di sicurezza e fornire assistenza e supporto operativo anche di carattere amministrativo.

Obblighi informativi

A seguito delle disposizioni del Dirigente Scolastico rivolte a chiunque entri nei locali dell’istituto, si forniscono le seguenti informazioni:

- indossare la mascherina chirurgica fin dal primo ingresso giornaliero nei locali scolastici;

- mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro e rispettare la segnaletica orizzontale e verticale;

- igienizzare le mani con il gel o lavarle con acqua e sapone, secondo le buone prassi suggerite dagli organi competenti, soprattutto prima di accedere negli uffici o in qualsiasi altro locale scolastico, subito dopo il contatto con oggetti di uso comune, dopo aver utilizzato i servizi igienici, dopo aver buttato i fazzoletti di carta;

- evitare il contatto fisico ( abbracci, strette di mano etc);

- rimanere nel proprio domicilio in presenza di temperatura superiore a 37.5° o altri sintomi simil-influenzali, manifestatisi anche nei tre giorni precedenti, e chiamare il medico di famiglia o pediatra e l’autorità sanitaria;

- informare tempestivamente il Dirigente scolastico o un suo collaboratore della presenza di qualsiasi sintomo influenzale o simil-influenzale durante l’espletamento della propria prestazione lavorativa o della presenza di sintomi negli alunni presenti all’interno dell’Istituto;

-informare tempestivamente il Dirigente scolastico di essere venuto a contatto con soggetti positivi al Covid-19 o di rientrare da zone a rischio;

- se risultati positivi al COVID-19 rientrare a scuola solo previa trasmissione della certificazione medica attestante l’avvenuta negativizzazione del tampone secondo le modalità previste e rilasciata dalle autorità competenti;

- aerare frequentemente gli ambienti di lavoro;

- limitare gli spostamenti all’interno dell’Istituto al minimo indispensabile e nel rispetto delle indicazioni del Dirigente Scolastico, con uso obbligatorio della mascherina;

È raccomandato tra le misure assolutamente opportune l’utilizzo dell’applicazione IMMUNI da parte  di tutto il personale scolastico.

Tutto il personale ATA, oltre a rispettare personalmente le disposizioni sopra riportate, dovrà collaborare affinché anche studenti, genitori, esperti esterni e visitatori rispettino rigorosamente le disposizioni del Dirigente Scolastico.

Modalità di ingresso e uscita

In base alle disposizioni dirigenziali, il personale ATA è chiamato a collaborare ed a prestare la massima attenzione nelle fasi di ingresso ed uscita dall’edificio scolastico. Oltre a far rispettare l’apposita segnaletica orizzontale e verticale, particolare attenzione andrà posta, ai seguenti aspetti:

 

accesso di visitatori: dovranno sottostare a tutte le regole previste nel Regolamento di istituto adottato dal DS. Criteri di massima:

  • ordinario ricorso alle comunicazioni a distanza;
  • limitazione degli accessi ai casi di effettiva necessità amministrativo-gestionale ed operativa (previa prenotazione e programmazione);
  • registrazione dei visitatori ammessi, misurazione della temperatura corporea e sottoscrizione di una autodichiarazione (indicare: nome, cognome, data di nascita, luogo di residenza, recapito telefonico, nonché della data di accesso e del tempo di permanenza) – vedi allegato 1;
  • differenziazione dei percorsi interni e dei punti di ingresso / uscita;

Per tutti i genitori/fornitori  e  visitatori è obbligatorio:

  • rivolgersi preventivamente agli uffici di segreteria via mail o tramite contatto telefonico al fine di evitare tutti gli accessi non strettamente necessari;
  • utilizzare, in tutti i casi in cui ciò è possibile, gli strumenti di comunicazione a distanza (telefono, posta elettronica, PEC, etc.);
  • all’ingresso dei plessi igienizzare le mani e indossare la mascherina protettiva, conforme alle normative applicabili
  • rimanere all’interno della sede scolastica il meno possibile, compatibilmente con le esigenze e le necessità del caso.
  • Le comunicazioni scuola-famiglia saranno gestite attraverso il RE o altre modalità da remoto di volta in volta individuate.
  • Non è consentito a genitori e/o familiari accompagnatori (un solo genitore o persona maggiorenne delegata dai genitori o da chi esercita la responsabilità genitoriale) di accedere all’edificio scolastico.
  • I genitori e i familiari attenderanno all’uscita gli alunni al di fuori dell’edificio scolastico, avendo cura di evitare, anche all’esterno, eccessivi assembramenti.
  • Per nessun motivo genitori, familiari ed estranei in generale potranno fare ingresso nelle aule, nei laboratori, in palestra o in ogni altro locale della scuola.
  • L’accesso di fornitori esterni, al fine di ridurre le occasioni di contatto con alunni e personale in forza nei reparti/uffici coinvolti, è consentito esclusivamente in orario pomeridiano .
  • Se possibile, gli autisti dei mezzi di trasporto devono rimanere a bordo dei propri mezzi: non è consentito l’accesso agli uffici per nessun motivo. Per le necessarie attività di approntamento delle attività di carico e scarico, il trasportatore dovrà attenersi alla rigorosa distanza di un metro.

 

Igiene personale e mascherine

La pulizia giornaliera e l’igienizzazione periodica di tutti gli ambienti andranno garantite attraverso quanto previsto dall’Allegato 2 – DIRETTIVE SU REGOLE DI COMPORTAMENTO E ATTIVITà DI PULIZIA, DISINFEZIONE DEI LOCALI SCOLASTICI-MISURE DI PREVENZIONE DELLA DIFFUSIONE DEL CONTAGIO DA COVID-19, riferito alle pulizie dei seguenti locali:

  • Aule didattiche
  • Servizi igienici
  • Uffici
  • Palestre e spogliatoi
  • Aree esterne
  • Corridoi e spazi comuni
  • Biblioteche e sale studio
  • Laboratori

L’allegato fa espresso riferimento al documento dell’INAIL - Gestione delle operazioni di pulizia, disinfezione e sanificazione nelle strutture scolastiche – vers. 28/07/2020

Durante le operazioni di pulizia con prodotti chimici, assicurare la ventilazione degli ambienti.

Tutte le operazioni di pulizia devono essere condotte da personale che indossa DPI (filtrante respiratorio FFP2, protezione facciale, guanti monouso, camice monouso impermeabile a maniche lunghe).

Dopo l’uso, i DPI monouso vanno smaltiti come materiale potenzialmente infetto.

Nelle postazioni dedicate alla raccolta differenziata è stato aggiunto un contenitore che dovrà essere obbligatoriamente utilizzato per la dismissione dei dispositivi di protezione individuale non più utilizzabili. Nel contenitore è opportuno inserire un doppio sacchetto che, prima dello smaltimento come rifiuto indifferenziato, andrà sigillato con nastro adesivo.

Vanno pulite con particolare attenzione tutte le superfici toccate di frequente, quali superfici di muri, porte e finestre, superfici dei servizi igienici e sanitari.

Ogni collaboratore scolastico, in base al reparto assegnato (anche in sostituzione di un collega assente) dovrà compilare e tenere rigorosamente aggiornato il registro di cui all’Allegato 3.

Quotidianamente, i collaboratori scolastici dovranno assicurare le operazioni di pulizia previste dal rapporto ISS COVID-19, n. 19/2020 e attenersi alle istruzioni impartite dal Dirigente Scolastico con direttive prot. n. 0002410/U del 07/09/2020, alle quali si rimanda integralmente.

Inoltre è richiesto:

  • di garantire la adeguata aerazione di tutti i locali, mantenendo costantemente (o il più possibile) aperti gli infissi esterni dei servizi igienici. Si consiglia che questi ultimi vengano sottoposti a pulizia almeno due volte al giorno, eventualmente anche con immissione di liquidi a potere virucida negli scarichi fognari delle toilette;
  • di sottoporre a regolare detergenza le superfici e gli oggetti (inclusi giocattoli, attrezzi da palestra e laboratorio, utensili vari...) destinati all'uso degli alunni.

 

Procedura per la gestione di persona sintomatica all’interno della scuola

 

Nel caso in cui il personale scolastico presenti un aumento della temperatura corporea o un sintomo compatibile con Covid-19 (febbre, brividi, tosse, difficoltà respiratorie, perdita improvvisa dell’olfatto o diminuzione dell’olfatto, perdita del gusto o alterazione del gusto, faringodinia, rinorrea/congestione nasale, diarrea)  durante la permanenza a scuola, dovranno essere posti in essere i seguenti interventi:

  1. a) assicurarsi che la persona indossi la mascherina chirurgica, come già previsto;
  2. b) invitare la persona a contattare il proprio medico e poi allontanarsi da scuola e rientrare nel proprio domicilio. Il medico valuterà l’eventuale necessità di sottoporre il lavoratore a test diagnostico che dovrà essere eseguito dal Dipartimento di prevenzione. Se il test risulta positivo, si notifica il caso e si avvia la ricerca dei contatti e le azioni di sanificazione straordinaria della struttura scolastica nella sua parte interessata. Il DSGA, nel suo ruolo di Referente Covid-19 d’istituto, atto di nomina prot.n° 0002431/U del 08/09/2020, è tenuto a fornire al Dipartimento di prevenzione l’elenco degli alunni e del personale che ha avuto  contatti con il caso positivo nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi. I contatti stretti individuati dal dipartimento di prevenzione saranno posti in quarantena per 14 giorni dalla data dell’ultimo  contatto con il caso confermato.  In caso di diagnosi di patologia diversa da COVID 19, il rientro a scuola avverrà solo previa presentazione di certificazione medica che attesti che il lavoratore può riprendere servizio in quanto è stato seguito il percorso diagnostico-terapeutico e di prevenzione per Covid-19.
  3. Nel caso in cui un alunno presenti un aumento della temperatura corporea o un sintomo compatibile con Covid-19 (febbre, tosse, difficoltà respiratorie, cefalea, faringodinia, dispnea, mialgie, rinorrea/congestione nasale, sintomi gastrointestinali- nausea, vomito, diarrea) durante la permanenza a scuola, dovranno essere posti in essere i seguenti interventi:
  4. l’operatore scolastico che viene a conoscenza di un alunno sintomatico deve avvisare il Referente scolastico per il Covid-19;
  5. il Referente scolastico o il suo sostituto deve avvisare immediatamente i genitori/tutore legale dell’alunno;
  6. L’alunno viene ospitato in una stanza o in uno spazio di isolamento precedentemente individuato;
  7. il collaboratore scolastico procede con la rilevazione della temperatura corporea dell’alunno mediante l’uso del termometro che non prevede contatto; rimane con il minore fino all’arrivo del genitore/ tutore legale indossando la mascherina , fornendola all’alunno qualora ne fosse sprovvisto e mantenendo il distanziamento fisico. In assenza di mascherina è necessario far rispettare l’etichetta respiratoria ( tossire e starnutire in un fazzoletto di carta o nella piega del gomito). I fazzoletti dovranno essere riposti dallo stesso alunno in un sacchetto chiuso;

 

  1. I genitori, un volta prelevato il proprio figlio, devono contattare il Pediatra per la valutazione clinica del caso. Il pediatra, in caso di sospeto Covid-19, richiede tempestivamente il test diagnostico e lo comunica al DdP che provvede all’esecuzione del test. Il DdP si attiva per l’approfondimento dell’indagine epidemiologica e le procedure

Se il test è positivo, si notifica il caso e si avvia la ricerca dei contatti e le azioni di sanificazione straordinaria della struttura scolastica nella sua parte interessata. Per il rientro in comunità bisognerà attendere la guarigione clinica (cioè la totale assenza di sintomi). La conferma di avvenuta guarigione prevede l’effettuazione di due tamponi a distanza di 24 ore l’uno dall’altro. Se entrambi i tamponi risulteranno negativi la persona potrà definirsi guarita, altrimenti proseguirà l’isolamento. Il referente scolastico COVID-19 deve fornire al DdP l’elenco dei compagni di classe nonché degli insegnanti del caso confermato che sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi.

I contatti stretti individuati dal DdP con le consuete attività di contact tracing, saranno posti in quarantena per 14 giorni dalla data dell’ultimo contatto con il caso confermato. Il DdP deciderà la strategia più adatta circa eventuali screening al personale scolastico e agli alunni.

Se il tampone naso-oro faringeo è negativo, in paziente sospetto per infezione da SARS-CoV-2, a giudizio del pediatra o medico curante, si ripete il test a distanza di 2-3 gg. Il soggetto deve comunque restare a casa fino a guarigione clinica e a conferma negativa del secondo test.

In caso di diagnosi di patologia diversa da COVID-19 (tampone negativo), il soggetto rimarrà a casa fino a guarigione clinica seguendo le indicazioni del PLS/MMG che redigerà una attestazione che il bambino/studente può rientrare scuola poiché è stato seguito il percorso diagnostico- terapeutico e di prevenzione per COVID-19 di cui sopra e come disposto da documenti nazionali e regionali.

  1. Il collaboratore provvede a pulire e disinfettare le superfici della stanza o dell’ambiente di isolamento immediatamente dopo l’uscita dell’alunno.
  2. Il collaboratore per tutta la permanenza nell’aula o nello spazio di isolamento è tenuto ad indossare la mascherina FFP2, gli occhiali paraschizzo, i

Si indica l’elenco dei referenti scolastici Covid-19 individuati per il corrente a.s.:

Sede

Cognome e Nome referente

Scuola dell’infanzia

Cittadino Rita

Scuola Primaria “T. Augruso”

Mercuri Giuseppe

Scuola Secondaria di Primo Grado “Pietà”

Daponte Francesco

Scuola Primaria “Pietà”

Cario Pina

Dal rispetto rigoroso di queste disposizioni dipenderà il contenimento del contagio da COVID-19. Il ruolo del personale ATA è fondamentale per cui si ringrazia fin d’ora per la collaborazione e la professionalità che, come sempre, dimostrerete.

 

 

Lavoro ordinario

 

Criteri di Assegnazione dei Servizi:

 

         Il lavoro del personale ATA è organizzato in modo da coprire tutte le attività dell’Istituto, con riferimento al lavoro ordinario, all’orario di lavoro, alla sostituzione dei colleghi assenti ed all’utilizzazione delle attività retribuite con il fondo dell’Istituzione Scolastica.

 L’assegnazione dei compiti di servizio sarà effettuata tenendo presente:

  • Obiettivi e finalità che la scuola intende raggiungere;
  • Professionalità individuali;
  • Esigenze personali (qualora non contrastanti con quelle della scuola);
  • Normativa vigente (in particolare, in tal senso, viene individuato il sostituto del D.S.G.A.).

Fermo restando quanto sopra stabilito, il personale può essere chiamato, temporaneamente, a svolgere altri compiti.

Orario di servizio - copertura dell’attività didattica

L’orario del personale ausiliario è articolato su 36 ore settimanali, svolto secondo turni antimeridiani e pomeridiani.

I turni possono subire variazioni ed aggiustamenti, sulla base delle esigenze contingenti, mediante ordine di servizio specifico.

L’orario adottato è quello che permette la massima vigilanza, la copertura dei reparti ed il massimo del tempo occorrente per pulire, igienizzare e disinfettare i reparti.

 

ORARIO DI SERVIZIO:

  • SEZIONI A-B-C-D- Scuola Infanzia e CLASSI 1A e 1B SCUOLA PRIMARIA “T. AUGRUSO”__dipendenti: Cima Maria; Cittadino Rita; Costantino Giovanna; Mercuri Vincenzo
  • Fino all’avvio del tempo pieno:

1’ turno: dalle ore 7,45 alle 13:45         -          2’ turno: dalle ore 8,15 alle ore 14,15

Una volta avviato il tempo pieno:

  • Turno antimeridiano dalle ore 08,00 alle ore 15,12 su 5 giorni settimanali;
  • Turno pomeridiano dalle ore 11,30 alle ore 18,12 da lunedì a venerdì;
  • Sabato libero
  • Le unità si alterneranno settimanalmente o giornalmente nei due turni.
  • SCUOLA PRIMARIA “T. AUGRUSO” (2A,2B,3A,3B,4A,4B,5A) - dipendenti: Costantino Francesco; De Sensi Giovanni; Mercuri Giuseppe
  • Fino all’avvio del tempo pieno:

1’ turno: dalle ore 8,00 alle 14:00         -          2’ turno: dalle ore 9,30 alle ore 15,30

Una volta avviato il tempo pieno:

  • Una volta avviato il tempo pieno, i collaboratori si organizzeranno come di seguito:

A rotazione, ogni giorno, un collaboratore effettua un turno dalle ore 7:30 alle ore 14:42, posizionandosi al piano terra; un collaboratore presta servizio dalle ore 9:30 alle ore 19:00 (con 30 minuti obbligatori di pausa per il recupero delle energie psico-fisiche), posizionandosi al piano superiore ed espletando 1 h e 48 minuti di servizio in eccedenza, con possibilità di recupero dello stesso con appositi riposi da godere nel periodo estivo o in occasione della sospensione dell’attività didattica; ed un collaboratore  dalle ore 11:30 alle ore 18:42, che fa da spola tra il piano terra ed il primo piano, al fine di coadiuvare i colleghi fino alle ore 14:42, allorchè si posizionerà al piano terra nell’ala centrale.

  • I collaboratori scolastici CITTADINO Rita e CIMA Maria devono assicurare, unitamente alla vigilanza, la più rigorosa e tempestiva pulizia dei locali del piano terra lato destro, in ossequio alle direttive dettate dal Dirigente Scolastico con prot. n. 00002410/U del 07/09/2020.
  • I collaboratori scolastici COSTANTINO Giovanna e Mercuri Vincenzo devono assicurare, unitamente alla vigilanza, la più rigorosa e tempestiva pulizia dei locali del piano terra lato destro, in ossequio alle direttive dettate dal Dirigente Scolastico con prot. n. 00002410/U del 07/09/2020.
  • I collaboratori scolastici De Sensi Giovanni, Mercuri Giuseppe e Costantino Francesco devono assicurare, unitamente alla vigilanza, la più rigorosa e tempestiva pulizia dei locali del piano terra lato centrale e del piano superiore, in ossequio alle direttive dettate dal Dirigente Scolastico con prot. n. 00002410/U del 07/09/2020.
  • Le scale ed i corridoi, oltre che gli spazi ad uso comune, verranno puliti, quotidianamente, a turni alterni.

 

Inoltre, considerata l’attività di programmazione prevista per il lunedì, il collaboratore scolastico che,  tra Costantino Francesco, De Sensi Giovanni e Mercuri Giuseppe, dovrebbe espletare in quella giornata il  turno dalle ore 11,30 alle ore 18,42, svolgerà invece servizio dalle ore 12,30 alle ore 19,42. Un secondo collaboratore tra Cittadino Rita, Cima Maria, Costantino Giovanna e Mercuri Vincenzo, a turnazione, svolgerà il secondo turno rispettando l’orario dalle ore 10:00 alle ore 19:30 (con 30 minuti obbligatori di pausa per il recupero delle energie psico-fisiche), espletando 1 h e 48 minuti di servizio in eccedenza, con possibilità di recupero dello stesso con appositi riposi da godere nel periodo estivo o in occasione della sospensione dell’attività didattica.

 

SEDE CENTRALE (SCUOLA SEC. DI 1° GRADO E SCUOLA PRIMARIA PIETA’)

 

Dipendenti:

NOMINATIVO

POSTO DI LAVORO

COMPITI

 

Cario Pina

ENTRATA-USCITA

ORE 7.30 - ORE 13.30

Postazione: uffici di segreteria e Presidenza.

Pulizia di tutti gli spazi posti sul piano di pertinenza.

Supporto uffici – fotocopie

La collaboratrice è inoltre addetta all’accoglienza e sorveglianza degli alunni delle classi della scuola primaria, lato segreteria, fino alle ore 9:30.

Apertura e chiusura locali - Apertura e chiusura cancelli esterni. Chiusura cancello ingresso

La signora CARIO, espleta il servizio di rapporti con l’esterno: ufficio postale,banca, comune etc…

NON DEVE ABBANDONARE IL POSTO ASSEGNATOGLI

NOMINATIVO

POSTO DI LAVORO

COMPITI

 

Di Leo Salvatore e Macchione Ferdinando

1’ turno:

ORE 7,30 - ORE 13,30;

2’ turno:

ORE 9,00 – ORE 15,00

Oppure

ORE 9,30 – 0RE 15,30

 

Postazione: scuola sec. primo grado primo piano lato sinistro (rispetto all’ingresso principale).

Pulizia di tutti gli spazi posti sul piano di pertinenza e delle scale.

Il collaboratore che presta servizio al primo turno, deve vigilare l’ingresso degli alunni al piano terra lato palestra per poi posizionarsi allo spazio assegnatogli. Inizia le pulizie al termine delle lezioni (dopo aver vigilato l’uscita) fino alle ore 14. Le pulizie saranno poi  completate dal collaboratore del 2’ turno.

Area esterna: piazzale antistante l’entrata principale in collaborazione con i colleghi (annaffiatura piante, pulizia ed estirpazione erbacce)

NON DEVE ABBANDONARE IL POSTO ASSEGNATOGLI

NOMINATIVO

POSTO DI LAVORO

COMPITI

 

Ferraiuolo Rosa  e Bavucco Anna

 

1’ turno:

ORE 7,45 - ORE 13,45

2’ turno:

ORE 9,00 – ORE 15,00

Oppure

ORE 9,30 – 0RE 15,30

 

 

Postazione: piano terra, lato  sinistro rispetto alla scala d’ingresso.

Pulizia di tutti gli spazi posti sul piano di pertinenza.

Il collaboratore che presta servizio al primo turno, deve vigilare l’ingresso degli alunni al piano terra lato sinistro per poi posizionarsi allo spazio assegnatogli. Inizia le pulizie al termine delle lezioni (dopo aver vigilato l’uscita) fino alle ore 14. Le pulizie saranno completate dal collaboratore del 2’ turno.

Area esterna: piazzale antistante l’entrata principale in collaborazione con i colleghi (annaffiatura piante, pulizia ed estirpazione erbacce)

NON DEVE ABBANDONARE IL POSTO ASSEGNATOGLI

NOMINATIVO

POSTO DI LAVORO

COMPITI

 

CESARINI FRANCESCO e MANCUSO Giuseppe

1’ turno:

ORE 7,45 - ORE 13,45;

2’ turno:

ORE 9,00 – ORE 15,00

Oppure

ORE 9,30 – 0RE 15,30

 

 

Postazione: scuola sec. primo grado primo piano lato destro (rispetto all’ingresso principale).

Pulizia di tutti gli spazi posti sul piano di pertinenza e delle scale.

Il collaboratore che presta servizio al primo turno, deve vigilare l’ingresso degli alunni, collocandosi sul pianerottolo con davanzale delle scale di emergenza, per poi posizionarsi alla postazione assegnatagli. Inizia le pulizie al termine delle lezioni (dopo aver vigilato l’uscita, sempre collocandosi sullo stesso pianerottolo) fino alle ore 14. Le pulizie saranno completate dal collaboratore del 2’ turno.

Area esterna: piazzale antistante l’entrata principale in collaborazione con i colleghi (annaffiatura piante, pulizia ed estirpazione erbacce)

Il sig. Cesarini è addetto all’espletamento del servizio di consegna e notifiche a mano.

NON DEVE ABBANDONARE IL POSTO ASSEGNATOGLI

NOMINATIVO

POSTO DI LAVORO

COMPITI

 

DAPONTE FRANCESCO e PULICICCHIO GIOVANNA

1’ turno:

ORE 7,30 - ORE 13,30;

2’ turno:

ORE 9,30 – ORE 15,30

Postazione: Ala centrale.

Pulizia di tutti gli spazi posti sul piano di pertinenza, della palestra e delle scale.

Il collaboratore che presta servizio al primo turno, deve vigilare l’ingress degli alunni per poi occuparsi degli spazi assegnati. Deve  essere inoltre effettuata, durante l’intera giornata e sempre in ossequio alle direttive già impartite dal Dirigente Scolastico con prot. n. 00002410/U del 07/09/2020, la pulizia della palestra.

Qualora la palestra non venga utilizzata, verrà prestato aiuto per la pulizia di un aula nell’ala sinistra del piano terra (postazione Bavucco-Ferraiuolo)

Area esterna: Pulizia dell’area esterna - lato cancello- entrata macchine-  collaborando con i colleghi.

(annaffiatura piante, pulizia ed estirpazione erbacce)

Vigilanza all’ingresso dal cancello principale dalle ore 8:00 alle ore 8:25.

Alle ore 8:30 il cancello viene socchiuso per essere riaperto alle ore 13:10

NON DEVE ABBANDONARE IL POSTO ASSEGNATOGLI

NOMINATIVO

POSTO DI LAVORO

COMPITI

 

De Cicco Iolanda

ORE: 9,00- 15,00

Postazione Scuola primaria lato segreteria.

Pulizia di tutti gli spazi dell’ala di pertinenza.

Il collaboratore dovrà vigilare l’uscita degli alunni. Area esterna: Pulizia dell’area esterna piazzale antistante l’entrata principale collaborando con i colleghi (annaffiatura piante, pulizia ed estirpazione erbacce)

NON DEVE ABBANDONARE IL POSTO ASSEGNATOGLI

Durante la settimana, considerato l’espletamento dell’attività musicale pomeridiana, un collaboratore scolastico (a turnazione) effettua il secondo turno rispettando i seguenti orari:

Da lunedì a giovedì: dalle ore 13,30 alle ore 19,30;

Venerdì: dalle ore 11,30 alle ore 17,30.

Inoltre, considerata l’attività di programmazione prevista per il lunedì, un secondo collaboratore, a turnazione, svolge il secondo turno rispettando l’orario dalle ore 9:30 alle ore 19:00 (con 30 minuti obbligatori di pausa per il recupero delle energie psico-fisiche), con possibilità di recupero delle tre ore di servizio prestate in eccedenza con appositi riposi da godere nel periodo estivo o in occasione della sospensione dell’attività didattica.

Dal martedì al venerdì, un collaboratore del primo turno, al fine di scongiurare i pericoli connessi al fatto che il collega del turno pomeridiano rimanga solo, lo coadiuva espletando un’ora di lavoro in eccedenza, con possibilità di recupero della stessa con appositi riposi da godere nel periodo estivo o in occasione della sospensione dell’attività didattica.

 

PER TUTTI I COLLABORATORI SCOLASTICI:

I cambi di turno, ove si presenti un’effettiva necessità, saranno possibili solo previa autorizzazione. Si puntualizza inoltre che non verranno prese in considerazione dall’ufficio le ore prestate oltre l’orario di servizio, che non siano state preventivamente autorizzate per iscritto dal D.s.g.a. o dal D.S.

I turni riguardanti servizi straordinari saranno comunicati con apposito ordine di servizio che potrà variare in base alle esigenze della scuola.

In caso di necessità e di urgenza si ricorrerà al lavoro straordinario nei limiti delle  ore regolarmente autorizzate e/o all’utilizzazione del personale al di fuori del normale orario di  servizio precisando che le ore di servizio prestate in eccedenza verranno recuperate con appositi riposi da godere nel periodo estivo o in occasione della sospensione dell’attività didattica.- 

La sostituzione dovrà avvenire con colleghi dello stesso plesso. In mancanza, con altro personale a rotazione, in seguito ad apposita comunicazione di servizio individuale.

I cambi di turno, ove si presenti un’effettiva necessità, saranno possibili solo previa autorizzazione. Si puntualizza inoltre che non verranno prese in considerazione dall’ufficio le ore prestate oltre l’orario di servizio non preventivamente autorizzate per iscritto dal D.s.g.a. o dal D.S.

I turni riguardanti servizi straordinari saranno comunicati con apposito ordine di servizio che potrà variare in base alle esigenze della scuola.

In caso di necessità e di urgenza si ricorrerà al lavoro straordinario nei limiti delle  ore regolarmente autorizzate e/o all’utilizzazione del personale al di fuori del normale orario di  servizio precisando che le ore di servizio prestate in eccedenza verranno recuperate con appositi riposi da godere nel periodo estivo o in occasione della sospensione dell’attività didattica.- 

 

Criteri per le sostituzioni

Ogni volta che una unità si assenterà per malattia o permessi retribuiti, lo stesso sarà sostituito dai colleghi in lista (1 ora di straordinario per ogni sostituzione)

Quando saranno scoperti più di due reparti si fermeranno al massimo due collaboratori scolastici che potranno rimanere in servizio per 1 ora e 12 minuti ciascuno, oltre all’orario previsto.

Le ore di straordinario verranno recuperate durante i periodi di sospensione dell’attività didattica.

Al di fuori dei periodi di attività didattica non scatteranno sostituzioni, se non in casi eccezionali.

Il presente piano di lavoro, da intendersi sottoposto a monitoraggio continuo, potrà in ogni momento subire delle modifiche sulla base delle esigenze che via via potrebbero evidenziarsi e dell’efficacia raggiunta. Pertanto, qualora i destinatari della presente non dovessero collaborare per il raggiungimento degli obiettivi che l’Istituzione si dà, il piano sarà modificato.

 

 

SERVIZI E COMPITI DEGLI ASSISTENTI AMMINISTRATIVI

ORARIO DI SERVIZIO – COPERTURA DELL’ATTIVITA’ DIDATTICA (art. 51 CCNL)

L’orario del personale amministrativo è articolato su n° 36 ore settimanali con rientri pomeridiani e viene articolato  nel modo seguente:

Il Direttore dei Servizi organizza la propria presenza in servizio ed il proprio tempo di lavoro per 36 ore settimanali secondo criteri di flessibilità, assicurando il rispetto delle scadenze amministrative e la presenza negli Organi Collegiali nei quali è componente di diritto; lo stesso, inoltre, presterà servizio in orario pomeridiano, compatibilmente alle peculiari e contingenti esigenze di lavoro.

Gli Assistenti Amministrativi effettueranno il seguente orario di servizio:

L’assistente Barone da lunedì a sabato dalle ore 7,30 alle ore 13,30;

L’assistente Leone da lunedì a sabato dalle ore 7,40 alle ore 13,40;

L’assistente Macrì da lunedì a sabato dalle ore 7,45 alle ore 13,45;

L’assistente Saturno da lunedì a sabato dalle ore 7,30 alle ore 13,30;

I rientri settimanali si attueranno nei giorni di

Lunedì dalle ore 14:15 alle ore  17:15 Macrì Maria

Martedì dalle ore 14:00 alle ore  17:00 Barone Antonio

Mercoledì dalle ore 14:40 alle ore 17:40 Leone Angela

Giovedì dalle ore 15:00 alle ore 18:00 Saturno Vincenzo

 

I cambi di turno, ove si presenti un’effettiva necessità, saranno possibili solo previa autorizzazione. Si puntualizza inoltre che non verranno prese in considerazione dall’ufficio le ore prestate oltre l’orario di servizio, che non siano state preventivamente autorizzate per iscritto dal D.s.g.a. o dal D.S.

E’ prevista la tolleranza in entrata ed in uscita nel limite di trenta minuti, purchè vengano effettuate le sei ore giornaliere. Previa autorizzazione del D.S.G.A., il ritardo può essere recuperato entro la settimana. La propria firma va apposta giornalmente sul registro delle presenze, con indicazione precisa degli orari di ingresso ed uscita.

Durante il periodo di sospensione dell’attività didattica, l’ufficio rimarrà aperto solo di mattina; pertanto l’orario di servizio del personale si svolgerà dalle ore 7,45 alle ore 13,45.

Inoltre, gli uffici resteranno chiusi nei seguenti giorni: 2 novembre 2020, 7 dicembre 2020, 24 dicembre 2020, 31 dicembre 2020, 3 aprile 2021 ed in tutte le giornate di Sabato dei mesi di Luglio ed Agosto 2021. Le prestazioni eccedenti l’orario di servizio, se autorizzate, saranno retribuite. Il dipendente che presta attività oltre l’orario ordinario giornaliero per esigenze di servizio può chiedere, in luogo della retribuzione, il recupero di tali ore sotto forma di recupero compensativo, compatibilmente con le esigenze organizzative dell’Istituzione Scolastica.

Le giornate di riposo a tal titolo maturate potranno essere cumulate ed usufruite, in linea di massima, nei periodi estivi o in altri periodi ma pur sempre avendo riguardo prioritariamente alle esigenze dell’Istituzione Scolastica.

ORARIO DI SERVIZIO PER IL PUBBLICO E PER IL

PERSONALE SCOLASTICO

Va privilegiata la modalità di interlocuzione programmata, anche attraverso soluzioni digitali e non in presenza con l’utenza.

Per gli adempimenti che possono essere svolti necessariamente in presenza, ovvero per questioni urgenti ed indifferibili, data l’emergenza epidemiologica in corso, l’apertura al pubblico sarà autorizzata ma solo previo appuntamento telefono.

ATTRIBUZIONE INCARICHI DI NATURA ORGANIZZATIVA a.s. 2020/2021 

 

Dopo un attento esame delle esigenze amministrative e didattiche, si propongono le seguenti attività:

SERVIZI AMMINISTRATIVI

 

Ufficio Affari Generali – protocollo  e patrimonio:

Assistente Amministrativo SATURNO Vincenzo

Ufficio Personale:

1)Assistente Amministrativo BARONE Antonio (Docenti primaria e secondaria di primo grado);

2)Assistente Amministrativo MACRI’ Maria (Docenti infanzia e personale ATA).

Ufficio Alunni:

Assistente Amministrativo LEONE Angela

Ufficio Contabilità:

Assistente Amministrativo MACRI’ Maria

Assistente Amministrativo – SATURNO Vincenzo

 

Compiti:

  1. Invio elenchi e pieghi Ente Poste;
  2. Scarico della posta da Intranet M.P.I.,Internet e posta elettronica (anche certificata);
  3. Pubblicazione degli atti all'Albo pretorio e all’albo scuola;
  4. Riordino archivio;
  5. Corrispondenza e rapporti con gli enti locali per la manutenzione;
  6. Sistemazione posta ordinaria in partenza ed in arrivo negli archivi;
  7. Tenuta Registro Protocollo con software informatico;
  8. Tenuta dei Registri di Magazzino e conseguente emissione di buoni d’ordine (acquisti, richieste offerte e prospetti comparativi);
  9. Acquisizione buoni di scarico e relativa registrazione nel registro facile consumo;
  10. Ricognizione inventariale;
  11. Predisposizione ed aggiornamento degli elenchi dei beni dati in consegna ai responsabili all’inizio dell’anno scolastico e gestione della restituzione dei detti elenchi a fine anno;
  12. Organizzazione e tenuta atti archivio;
  13. Richieste materiale docenti;
  14. Formulazione richieste di preventivi;
  15. Formulazione ordini d’acquisto;
  16. Tenuta Albo Fornitori;
  17. Richiesta e Monitoraggio CIG;
  18. Rapporti con il Comune ed altri Enti;
  19. Convocazione Giunta Esecutiva, Consiglio d’istituto;
  20. Rapporti con il Comune per la richiesta di materiale ed arredi e per la richiesta dei pulmini (visite guidate);
  21. Predisposizione di tutti gli atti di competenza della segreteria relativi all’adozione dei libri di testo;
  22. Tenuta e conservazione delle chiavi dei laboratori.
  23. Collaborazione con l’area personale per le comunicazioni delle assenze (al mattino) del personale docente ed ATA con registrazione fonogramma e comunicazione ai relativi plessi;

Assistente Amministrativo –LEONE Angela

Compiti:

  1. Gestione alunni con programma informatico (Registro elettronico)e non: Iscrizioni degli alunni,trasferimenti,nulla osta,richiesta e trasmissione documenti;
  2. Tenuta e conservazione dei registri dei candidati ammessi all'esame di stato; Tenuta e conservazione dei registri  degli esami di  idoneità, Redazione di qualsiasi certificato riguardante gli alunni con mezzi informatici e trascrizione nel registro dei certificati;
  3. Statistiche alunni;
  4. Archiviazione ricerche di archivio inerenti gli alunni;
  5. Tenuta Registro perpetuo dei diplomi e Registro di carico e scarico dei diplomi;
  6. Compilazione diplomi di maturità;
  7. Invalsi;
  8. Verifica delle giacenze dei diplomi e sollecito per il ritiro dei diplomi giacenti;
  9. Circolari e avvisi agli alunni;
  10. Consegna cedole librarie;
  11. Organi Collegiali: elezioni organi collegiali. Preparazione di tutta la documentazione necessaria riguardante genitori ed alunni;
  12. Assicurazione R.C. e infortuni alunni;
  13. Convocazioni consigli di classe, interclasse ed intersezione;
  14. Convocazione gruppo di lavoro sul caso alunni div. abili e gruppo GLH;
  15. Preparazione di tutto il materiale per scrutini ed esami di stato;
  16. Ricerca pratiche degli alunni;
  17. Organici alunni in collaborazione del DS e del DSGA;
  18. Collaborazione con l’area personale per le comunicazioni delle assenze (al mattino) del personale docente ed ATA con registrazione fonogramma e comunicazione ai relativi plessi;
  19. Predisposizione di tutti gli atti di competenza della segreteria relativi all’adozione dei libri di testo;
  20. Elenchi alunni partecipanti ai viaggi d’istruzione e visite guidate; Nomine docenti accompagnatori viaggi istruzione e visite guidate;

 

Assistente Amministrativo – BARONE Antonio

Compiti:

  1. Tenuta Fascicoli Personali docenti scuola primaria e sec. di primo grado;
  2. Richiesta e trasmissione documenti;
  3. Emissione contratti di lavoro;
  4. Gestione TFR;
  5. Aggiornamento graduatorie supplenze docenti e gestione supplenze;
  6. Compilazione graduatorie soprannumerari docenti;
  7. Tenuta dei Registri connessa alla gestione del personale e dei certificati;
  8. Convocazione attribuzione supplenze;
  9. Gestione Rapporto di lavoro: Costituzione, svolgimento, modificazioni, estinzione, controllo documenti di rito all’atto dell’assunzione;
  10. Ricostruzione di carriera, Ricongiunzione;
  11. PratichePA04;
  12. Visite fiscali in base a quanto definito dal DS;
  13. Aggiornamento assenze e presenze personale con emissione decreti;  
  14. Pratiche cause di servizio;
  15. Autorizzazione libere professione su quanto disposto e preventivamente autorizzato dal DS;
  16. Preparazione documenti periodo di prova;
  17. Nomine Docenti;
  18. Compilazione e inoltro denunce Infortuni del personale e tenuta registro infortuni;
  19. Ricerca pratiche del personale;
  20. Comunicazione immediata delle assenze del personale ai Plessi di pertinenza

Assistente Amministrativo – MACRI’ Maria

Compiti:

  1. Diretta collaborazione con il Direttore SGA, funzioni vicariali;
  2. Verifica scadenze amministrative-fiscali-contabili;
  3. Gestione TFR in collaborazione dell’unità addetta al personale-personale ATA
  4. Rapporti DPT;
  5. Gestione, elaborazioni e trasmissioni telematiche nei termini previsti dalla normativa vigente e previo controlli e verifiche da comunicare al DSGA(dichiarazioni fiscali)
  6. Tenuta schede fiscali, rilascio delle certificazioni fiscali ad esperti esterni ai fini della dichiarazione dei redditi;
  7. Progetti e relativa rendicontazione e certificazione;
  8. Predisposizione degli atti per il versamento di tutte le ritenute ed oneri riflessi ai pagamenti suddetti (INPS; IRPEF; INPDAP Fondo Credito; IRAP, Contributo per TFR) nei tempi prescritti tramite la predisposizione del modello F24 EP telematico;
  9. Conguaglio fiscale -Compensi extra-cedolino.
  10. Preparazione atti amministrativi per liquidazione compensi;
  11. Rilevazioni statistiche inerenti all’area contabile-amministrativa;
  12. Controllo verifica e aggiornamento registro Firme Personale ATA;
  13. Amministrazione personale ATA ed Infanzia;
  14. Gestione del personale ATA –turni di servizio, straordinari, recuperi e ferie;
  15. Digitazione attraverso Assenzenet delle assenze del personale per la relativa decurtazione (Decreto Brunetta);
  16. Assenze personale Ata;
  17. Graduatorie interne personale infanzia e ATA;
  18. Rilevazione permessi legge 104/92 attraverso il portale Perla-Pa;
  19. Anagrafe delle prestazioni;
  20. Trasmissione flussi finanziari.
  21. Comunicazione mensile delle assenze del personale al sistema SIDI;
  22. Controllo adesioni alle assemblee sindacali e tenuta conteggio ore personale ATA e docenti, Permessi sindacali ed altri adempimenti connessi;
  23. Trasmissione dati scioperi al sistema SIDI e successiva comunicazione telematica al MEF da concordare con l’area contabile;
  24. Collaborazione con l’area personale per le comunicazioni delle assenze (al mattino) del personale docente ed ATA con registrazione fonogramma e comunicazione ai relativi plessi

        

La sostituzione dei colleghi assenti :

La sostituzione dovrà avvenire tra persone che operano nello stesso settore o, in caso di necessità con personale di altro settore. In questo caso la sostituzione avverrà con comunicazione di servizio individuale.

In caso di necessità e/o assenza si opera in collaborazione tra tutto il personale nel rispetto delle varie competenze.

Per eventuali cambiamenti di orario, di funzioni, attività e sedi di lavoro e per situazioni di urgenza o emergenza si procederà con specifici ed appositi atti.

 

Attribuzione incarichi specifici (art. 47 CCNL 24/07/2003)

Tenuto conto dell’esigenze di servizio, nonché di esperienze, professionalità e competenze si propongono i seguenti specifici incarichi:

  1. Diretta collaborazione con il Direttore SGA, funzioni vicariali.
  2. Attività oltre l’orario d’obbligo per l’espletamento di prestazioni aggiuntive del personale ATA (partecipazione ad eventuali progetti, collaborazione a progetti e corsi vari, collaborazione con l’ufficio di Direzione per attività extracurricolari, ore prestate in eccedenza al normale orario di lavoro e non compensate con turni di riposo, assistenza e attuazione POF, nuove procedure didattiche e amministrative, contratti informatizzati, Sistemi Informatizzati SISSI / SIDI).-
  3. Intensificazione di prestazioni dovute a particolare forme di organizzazioni del lavoro connessa all’autonomia (articolazione dell’orario in turni flessibili, sostituzione del collega assente, conferimenti di supplenze).

Il lavoro del personale A.T.A., è stato organizzato in modo da coprire tutte le attività dell’Istituto, con riferimento al lavoro ordinario, all’orario di lavoro, alla sostituzione dei colleghi assenti e all’utilizzazione nelle attività retribuite con il fondo dell’istituzione scolastica.

L’assegnazione dei compiti di servizio sarà effettuata tenendo presente:

  • obiettivi e finalità che la scuola intende raggiungere;
  • professionalità individuali delle persone;
  • esigenze personali (quando possono coincidere con quelle della scuola);
  • normativa vigente.

Fermo restando quanto sopra stabilito, il personale può essere chiamato, temporaneamente, a svolgere altri compiti.

SERVIZI MINIMI E PRESTAZIONI INDISPENSABILI (ART. 2, L. 146/90, modificata ed integrata dalla legge 83/2000).

  1. Il personale ATA è tenuto a garantire i servizi minimi e le prestazioni indispensabili, quali: funzionamento del servizio pubblico a carattere di urgenza nei confronti dell’utenza e del personale; vigilanza sui minori; attività amministrativa riguardante scrutini ed esami.
  2. Il contingente di personale ATA che si propone di utilizzare è:
  • una unità di assistente amministrativo
  • una unità di collaboratori scolastici.
  1. I soggetti individuati per i servizi minimi hanno diritto di esprimere, entro il giorno successivo alla ricezione della predetta comunicazione, la volontà di aderire allo sciopero, chiedendo la conseguente sostituzione, nel caso sia possibile e comunque in caso di ripetizioni di azioni di sciopero, si procederà con il criterio della rotazione per assicurare a tutti i lavoratori il diritto allo sciopero.

 

 

 

INCARICHI ATTRIBUITI AL PERSONALE

Controllo orario di lavoro

  • Flessibilità oraria:

La flessibilità oraria potrà essere concessa a chi ne farà richiesta motivata e fatte salve le esigenze di servizio. In generale si propongono i seguenti margini di flessibilità in entrata.

  • ass.ti amm.vi (dalle 07:30 alle 08:30), da regolarizzarsi preferibilmente in giornata, ma non oltre il mese successivo. Oltre i 60 minuti sarà considerato permesso orario.
  • Collaboratori scolastici: 5 minuti oltre l’orario di entrata. I minuti effettuati prima dell’orario assegnato non verranno conteggiati.
  • L’eventuale straordinario giustificato da esigenze di servizio, conformemente al piano di attività deliberate dal Consiglio d’Istituto ed individuato nel P.T.O.F., deve essere preventivamente autorizzato dal DSGA, su richiesta del personale interessato; per il personale Tecnico la richiesta può essere inoltrata da un docente responsabile di Progetto che ne abbia previsto la necessità. Gli straordinari non autorizzati non verranno riconosciuti.
  • Tutto il personale è tenuto, durante l’orario di servizio, a permanere nel posto di lavoro assegnato.

Alla fine di ogni mese sarà rilasciato al dipendente il quadro sinottico dell’orario prestato con l’indicazione eventuali conguagli a debito o a credito.

  • Si rammenta, infine, che l’uscita dall’Istituto durante l’orario di lavoro deve essere preventivamente autorizzata e concessa dal Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi (art. 11 c. 3 lett. e) CCNL 19/4/2018). In caso contrario il dipendente verrà considerato assente ingiustificato.
  • Si autorizzano in via permanente le seguenti persone ad uscire dalla scuola per esigenze di servizio e per i seguenti tragitti:

Cognome e nome

Servizio

CARIO Pina

Cesarini Francesco

Banca – Posta Centrale – Succursale -  Comune, ecc.

 

ORDINI DI SERVIZIO e LINEE GUIDA PERMANENTI

  1. Modalità di chiusura dell’edificio ed inserimento dell’allarme.

I Collaboratori scolastici in turno pomeridiano e/o serale sono personalmente responsabili:

  1. della chiusura dell’Istituto al termine del loro orario di servizio. Pertanto, sarà cura degli stessi controllare le chiusure di tutte le porte, delle finestre e di tutti gli ingressi.
  2. Dell’inserimento dell’allarme. E’ opportuno mantenere la massima riservatezza sui meccanismi che regolano il funzionamento dell’impianto anti - intrusione.
  3. Nel caso suoni l’allarme per cause accidentali o perché qualcuno entra nelle zone allarmate, i collaboratori scolastici devono prontamente chiamare la vigilanza ed eseguire la procedura riservata, comunicata con apposito ordine di servizio.

PERMESSI BREVI (art. 16 C.C.N.L. 29/11/2007).

Compatibilmente con le esigenze di servizio, ciascuna unità di personale potrà essere autorizzata ad usufruire di brevi permessi personali di durata non superiore a tre (3) ore giornaliere e per non più di trentasei (36) ore nell’arco dell’anno.

Il nuovo contratto, la cui stipula definitiva è avvenuta il 19/04/2018, spalma i suoi effetti dal 20/04/2018 e le novità riguardano soprattutto il personale ATA

 

Art. 31

Permessi orari retribuiti per motivi personali o familiari

  1. Il personale ATA, ha diritto, a domanda, a 18 ore di permesso retribuito nell'annoscolastico, per motivi personali o familiari, documentati anche medianteautocertificazione.
  2. I permessi orari retribuiti del comma 1:
  3. a) non riducono le ferie;
  4. b) non sono fruibili per frazioni inferiori ad una sola ora;
  5. c) sono valutati agli effetti dell'anzianità di servizio;
  6. d) non possono essere fruiti nella stessa giornata congiuntamente ad altre tipologie dipermessi fruibili ad ore, previsti dalla legge e dalla contrattazione collettiva, nonchécon i riposi compensativi di maggiori prestazioni lavorative fruiti ad ore;
  7. e) possono essere fruiti, cumulativamente, anche per la durata dell’intera giornatalavorativa; in tale ipotesi, l'incidenza dell'assenza sul monte ore a disposizione deldipendente è convenzionalmente pari a sei ore;
  8. f) sono compatibili con la fruizione, nel corso dell’anno scolastico, dei permessigiornalieri previsti dalla legge o dal contratto collettivo nazionale di lavoro.
  9. Durante i predetti permessi orari al dipendente spetta l’intera retribuzione, esclusi icompensi per le prestazioni di lavoro straordinario, nonché le indennità cherichiedano lo svolgimento della prestazione lavorativa.
  10. In caso di rapporto di lavoro a tempo parziale, si procede al riproporzionamentodelle ore di permesso di cui al comma 1.
  11. 5. Per il personale ATA il presente articolo sostituisce, l’art. 15, comma 2 del CCNL del

29 /11/2007. Resta fermo quanto previsto dal comma 1 del medesimo articolo.

Art. 32

Permessi e congedi previsti da particolari disposizioni di legge

  1. I dipendenti ATA hanno diritto, ove ne ricorrano le condizioni, a fruire dei tre giorni di permesso di cui all' art. 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Tali permessi sono utili al fine delle ferie e della tredicesima mensilità e possono essere utilizzati ad ore nel limite massimo di 18 ore mensili.

  1. Al fine di garantire la funzionalità del servizio e la migliore organizzazione dell’attività amministrativa, il dipendente, che fruisce dei permessi di cui al comma 1,predispone, di norma, una programmazione mensile dei giorni in cui intende assentarsi, da comunicare all’ufficio di appartenenza all’inizio di ogni mese.
  2. In caso di necessità ed urgenza, la relativa comunicazione può essere presentata nelle 24 ore precedenti la fruizione dello stesso e, comunque, non oltre l’inizio dell’orario di lavoro del giorno in cui il dipendente utilizza il permesso.
  3. Il dipendente ha, altresì, diritto, ove ne ricorrano le condizioni, ad altri permessi retribuiti previsti da specifiche disposizioni di legge, con particolare riferimento ai permessi per i donatori di sangue e di midollo osseo, rispettivamente previsti dall’art.1 della legge 13 luglio 1967 n. 584 come sostituito dall’art. 13 della legge 4 maggio1990 n. 107 e dall’art. 5, comma 1, della legge 6 marzo 2001 n. 52, nonché ai permessi e congedi di cui all’art. 4, comma 1, della legge 53/2000, fermo restando

quanto previsto per i permessi per lutto, per i quali trova applicazione in via esclusiva quanto previsto dall’art. 15, comma 1, II alinea, del CCNL 29/11/2007.

  1. Per le medesime finalità di cui al comma 2, il dipendente che fruisce dei permessi di cui al comma 4 comunica all’ufficio di appartenenza i giorni in cui intende assentarsi con un preavviso di tre giorni, salve le ipotesi di comprovata urgenza, in cui la domanda di permesso può essere presentata nelle 24 ore precedenti la fruizione dello stesso e, comunque, non oltre l’inizio dell’orario di lavoro del giorno in cui il lavoratore utilizza il permesso.
  2. Per il personale ATA il presente articolo sostituisce l’art. 15, comma 6 e comma 7 del CCNL del 29/11/2007.

Art. 33

Assenze per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami diagnostici

  1. Ai dipendenti ATA sono riconosciuti specifici permessi per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami diagnostici, fruibili su base sia giornaliera che oraria, nella misura massima di 18 ore per anno scolastico,comprensive anche dei tempi di percorrenza da e per la sede di lavoro.
  2. I permessi di cui al comma 1, sono assimilati alle assenze per malattia ai fini de lcomputo del periodo di comporto e sono sottoposti al medesimo regime economico delle stesse.
  3. I permessi orari di cui al comma 1:
  4. a) sono incompatibili con l’utilizzo nella medesima giornata delle altre tipologie di permessi fruibili ad ore, previsti dalla legge e dal presente CCNL, nonché con i riposi compensativi di maggiori prestazioni lavorative;
  5. b) non sono assoggettati alla decurtazione del trattamento economico accessori o prevista per le assenze per malattia nei primi 10 giorni.
  6. Ai fini del computo del periodo di comporto, sei ore di permesso fruite su base oraria corrispondono convenzionalmente ad una intera giornata lavorativa.
  7. I permessi orari di cui al comma 1 possono essere fruiti anche cumulativamente perla durata dell’intera giornata lavorativa. In tale ipotesi, l'incidenza dell'assenza sul monte ore a disposizione del dipendente viene computata con riferimento all'orario di lavoro che il medesimo avrebbe dovuto osservare nella giornata di assenza.
  8. Nel caso di permesso fruito su base giornaliera, il trattamento economico accessorio del lavoratore è sottoposto alla medesima decurtazione prevista dalla vigente legislazione per i primi dieci giorni di ogni periodo di assenza per malattia.
  9. In caso di rapporto di lavoro a tempo parziale, si procede al riproporziona mento delle ore di permesso di cui al comma 1.
  10. La domanda di fruizione dei permessi è presentata dal dipendente nel rispetto di un termine di preavviso di almeno tre giorni. Nei casi di particolare e comprovata urgenza o necessità, la domanda può essere presentata anche nelle 24 ore precedenti la fruizione e, comunque, non oltre l’inizio dell’orario di lavoro del giorno in cui il dipendente intende fruire del periodo di permesso giornaliero od orario.
  11. L’assenza per i permessi di cui al comma 1 è giustificata mediante attestazione, anche in ordine all’orario, redatta dal medico o dal personale amministrativo della struttura, anche privati, che hanno svolto la visita o la prestazione.
  12. L’attestazione è inoltrata all’amministrazione dal dipendente oppure è trasmessa direttamente a quest’ultima, anche per via telematica, a cura del medico o della struttura.
  13. Nel caso di concomitanza tra l'espletamento di visite specialistiche, l'effettuazione di terapie od esami diagnostici e la situazione di incapacità lavorativa temporanea del dipendente conseguente ad una patologia in atto, la relativa assenza è imputata alla malattia, con la conseguente applicazione della disciplina legale e contrattuale in ordine al relativo trattamento giuridico ed economico. In tale ipotesi, l’assenza per malattia è giustificata mediante:
  14. a) attestazione di malattia del medico curante individuato in base a quanto previsto dalle vigenti disposizioni, comunicata all’amministrazione secondo le modalità ordinariamente previste in tale ipotesi;
  15. b) attestazione, redatta dal medico o dal personale amministrativo della struttura,anche privati, che hanno svolto la visita o la prestazione, secondo le previsioni dei commi 9 e 10.
  16. Analogamente a quanto previsto dal comma 11, nei casi in cui l’incapacità lavorativa è determinata dalle caratteristiche di esecuzione e di impegno organico delle visite specialistiche, degli accertamenti, esami diagnostici e/o delle terapie, la relativa assenza è imputata alla malattia, con la conseguente applicazione della disciplina legale e contrattuale in ordine al relativo trattamento giuridico ed economico. In tale caso l’assenza è giustificata mediante le attestazioni di cui al comma 11, lett. b).
  17. Nell’ipotesi di controllo medico legale, l'assenza dal domicilio è giustificata dall’attestazione di presenza presso la struttura, ai sensi delle previsioni dei commi 9,10, 11.
  18. Nel caso di dipendenti che, a causa delle patologie sofferte, debbano sottoporsi periodicamente, anche per lunghi periodi, a terapie comportanti incapacità al lavoro,è sufficiente un'unica certificazione, anche cartacea, del medico curante che attesti la necessità di trattamenti sanitari ricorrenti comportanti incapacità lavorativa, secondo cicli o calendari stabiliti. I lavoratori interessati producono tale certificazione all'amministrazione prima dell'inizio della terapia, fornendo il calendario, ove previsto. A tale certificazione fanno seguito le singole attestazioni di presenza, ai sensi dei commi 9, 10, 11, dalle quali risulti l'effettuazione delle terapie nelle giornate previste, nonché il fatto che la prestazione è somministrata nell’ambito del ciclo o calendario di terapie prescritto dal medico.
  19. Resta ferma la possibilità per il dipendente, per le finalità di cui al comma 1, di fruire in alternativa ai permessi di cui al presente articolo, anche dei permessi brevi a recupero, dei permessi per motivi familiari e personali, dei riposi compensativi per le prestazioni di lavoro straordinario, secondo la disciplina prevista per il trattamento economico e giuridico di tali istituti dal presente CCNL o dai precedenti CCNL del comparto Scuola.

PERMESSI RETRIBUITI.

Si rimanda a quanto definito dall’articolo 15 C.C.N.L. del 29/11/2007, che si riporta:

A domanda del dipendente sono, inoltre, concessi nell’anno scolastico tre giorni di permesso retribuito per motivi personali/familiari documentati, anche al rientro, o autocertificati in base alle vigenti norme di Legge.

ASSENZE PER MOTIVI DI SALUTE.

Sono disciplinate dall’articolo 17 del C.C.N.L. 29/11/2007 e seguenti nonché all’art. 71 del D.L. 112/2008.

In caso di gravi patologie che richiedono terapie temporaneamente o parzialmente invalidanti, sono esclusi dal computo dei giorni di assenza per malattia oltre al giorno di ricovero ospedaliero, di day hospital, anche quelli di assenza dovute alle terapie, certificate dalla competente ASL. Pertanto per i giorni anzidetti di assenza spetta l’intera retribuzione.

Il dipendente, salvo comprovato impedimento, è tenuto a recapitare o spedire a mezzo raccomandata, con avviso di ricevimento, il certificato medico di giustificazione dell’assenza con individuazione della sola prognosi, entro 2 giorni successivi all’inizio della malattia o alla eventuale prosecuzione della stessa.

Qualora tale termine scade in un giorno festivo, esso è prorogato al primo giorno lavorativo successivo. L’istituzione scolastica di appartenenza può disporre il controllo della malattia, ai sensi delle vigenti disposizioni, attraverso la competente unità sanitaria locale.

Tale disposizione può avvenire fin dal primo giorno. Il contratto non è disposto se il dipendente è ricoverato in ospedali pubblici o convenzionati. Per quanto non previsto si rinvia al citato articolo 17 C.C.N.L. 29/11/2007.

FERIE

Per venire incontro alle esigenze del personale e, nello stesso tempo, assicurare comunque il servizio, la presentazione delle richieste da parte del personale deve avvenire entro la fine del mese di maggio di ogni anno.

Le ferie possono essere usufruite nel corso dell’anno scolastico, anche in più periodi, uno dei quali nel periodo estivo, non inferiore a 15 giorni. Il piano di ferie verrà predisposto assegnando d’ufficio il periodo di ferie a coloro che non ne avranno fatto richiesta entro il termine fissato, affinché ciascuno possa conoscere entro il 15 giugno se la propria richiesta verrà accolta.

Per l’amministrazione sarà criterio prioritario la necessità di garantire la copertura di tutti i settori di servizio. Pertanto in ogni ufficio non dovranno esserci sovrapposizioni di ferie. Nel caso di più richieste per lo stesso periodo si terrà conto delle ferie usufruite negli anni precedenti, adottando, eventualmente, il criterio della rotazione. Ad ogni modo, il criterio di massima adottato nel riconoscimento delle ferie, sarà quello della turnazione alternata: il personale che nell’a.s. trascorso ha fruito delle ferie nel mese di luglio, nell’a.s. corrente ne fruira’ nel mese di agosto e viceversa.

Per i collaboratori scolastici la presenza minima in servizio dopo la fine delle attività didattiche (quindi dopo la metà di luglio) è di 2 unità, riducibili a 1 in casi eccezionali.

Elaborato il piano ferie, gli interessati non possono modificare la propria richiesta, se non per bisogni/necessità sopravvenuti. L’accoglimento di eventuali modifiche è subordinato alla disponibilità dei colleghi, allo scambio dei periodi e comunque senza che il piano di ferie subisca modifiche nella struttura portante. Durante l’anno scolastico le ferie vanno richieste, come da C.C.N.L, almeno il giorno prima della loro fruizione al Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi che ne verificherà la compatibilità, sentito il Dirigente Scolastico.

I prefestivi inclusi nel periodo di ferie andranno coperti prioritariamente con ferie e/o festività soppresse.

IL DIRETTORE S.G.A. – Dott.ssa Eugenia Gullo

Svolge attività lavorativa di rilevante complessità ed avente rilevanza esterna. Sovrintende, con autonomia operativa, ai servizi generali amministrativo-contabili e ne cura l'organizzazione svolgendo funzioni di coordinamento, promozione delle attività e verifica dei risultati conseguiti, rispetto agli obiettivi assegnati ed agli indirizzi impartiti, al personale ATA, posto alle sue dirette dipendenze.

Organizza autonomamente l'attività del personale ATA nell'ambito delle direttive del dirigente scolastico. Attribuisce al personale ATA, nell'ambito del piano delle attività, incarichi di natura organizzativa e le prestazioni eccedenti l'orario d'obbligo, quando necessario.

Svolge con autonomia operativa e responsabilità diretta attività di istruzione, predisposizione e formalizzazione degli atti amministrativi e contabili; è funzionario delegato, ufficiale rogante e consegnatario dei beni mobili.

Può svolgere attività di studio e di elaborazione di piani e programmi richiedenti specifica specializzazione professionale, con autonoma determinazione dei processi formativi ed attuativi. Può svolgere incarichi di attività tutoriale, di aggiornamento e formazione nei confronti del personale. Possono essergli affidati incarichi ispettivi nell'ambito delle istituzioni scolastiche

Assicura inoltre:

  • collaborazione con il Dirigente Scolastico per la gestione di attività di particolare
  • complessità;
  • collaborazione con il Dirigente scolastico e gli insegnanti per attività parascolastiche,
  • consulenza amministrativa, riunioni;
  • rapporti con l’utenza per informazione e consulenza;
  • rapporti con enti esterni;
  • supporto attività esterna;
  • supporto per la realizzazione del PTOF e delle attività complementari;
  • orario flessibile
  • partecipazione a progetti finanziati dalla UE, da Enti o Istituzioni pubblici o privati per i quali vengono corrisposti compensi
  • Le ore di lavoro straordinario, determinate da particolari esigenze di servizio, verranno compensate con giornate di riposo o congedo ordinario.

 

L’orario del Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi (tenuto conto della complessa articolazione, della quantità e della diversificazione degli impegni inerenti e collegati alla gestione ed al coordinamento della generale organizzazione tecnica, amministrativa, contabile, nonché della tenuta e dello svolgimento dei rapporti con gli Organismi Istituzionali Territoriali centrali e periferici del MIUR, con le altre Istituzioni Scolastiche Autonome, con gli Enti Locali, con gli Organismi Territoriali periferici del MEF, dell’INPDAP, dell’INPS, dell’INAIL, con i soggetti Pubblici e Privati che attuano forme di partenariato con la scuola, etc.) è oggetto di apposita intesa con il Dirigente Scolastico..

L’orario suddetto, sempre nel rispetto assoluto dell’orario d’obbligo, sarà improntato alla massima flessibilità onde consentire, nell’ottica irrinunciabile di una costante, fattiva e sinergica azione di supporto al Dirigente Scolastico, l’ottimale adempimento degli impegni, la massima disponibilità e professionale collaborazione del DSGA per un’azione tecnico-giuridico-amministrativa improntata ai criteri della efficacia, dell’efficienza e dell’economicità.

 

Il D.S.G.A. deve verificare e controllare la correttezza delle procedure; verificare che predisposizione degli Atti siano coerenti con le norme vigenti; verificare la correttezza degli atti aventi rilevanza esterna con particolare riferimenti all’attività negoziale in coerenza con i regolamenti/delibere del Consiglio di Istituto verificare la certificazione rilasciata all’utenza. Verificare e controllare tutti gli atti contabili.

Verificare l’esattezza delle procedure di liquidazione, versamenti contributi dichiarazioni fiscali; Ordinare e verificare la documentazione dei progetti previsti nel PTOF e Programma Annuale secondo le direttive amministrative contabili indicate nel nuovo regolamento di contabilità decreto 44/2001.

Purtroppo le norme vigenti sugli organici del personale ATA e sulle sostituzioni in caso di assenza, impongono dei limiti che a volte non trovano riscontro con le reali esigenze di un ufficio di segreteria e dei servizi tecnici e ausiliari.

Lo scrivente, insieme a tutto il personale ATA, cercherà di lavorare con abnegazione per procurarsi sempre nuova linfa vitale e per creare la sinergia tra il futuro che avanza e noi che procediamo verso il futuro, pur in mezzo a una miriade di ostacoli che rallentano il processo di identificazione culturale per il quale tanto lavoro si profonde.

Una strategia diversa porterebbe alla rassegnazione.

In attesa di conoscere le Sue conclusioni in merito, porge cordiali saluti e resta a disposizione per qualsiasi chiarimento ed eventuale modifica o integrazione del presente piano di lavoro.

Si allegano:

  1. Registro dei visitatori ammessi all’interno dell’Istituto e delle sedi succursali/plessi;
  2. Direttive su regole di comportamento e attività di pulizia, disinfezione dei locali scolastici del Dirigente Scolastico prot. n. 00024/U del 07.09.2020;
  3. Registro pulizie all’interno dell’Istituto

                                                       

Il Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi

                                            Dott.ssa Eugenia Gullo

Ultime Circolari e Avvisi

Ultime comunicazioni scuola-famiglia